LA VASCA DA BAGNO

Immaginate di avere una vasca da bagno piena d’acqua.

Togliete il tappo. Il livello dell’acqua scenderà velocemente se non farete qualcosa, ma non riuscite ancora a trovare il tappo.

Allora aprite il rubinetto. Il livello dell’acqua scenderà molto più lentamente.

Alla fine trovate il tappo e lo mettete al posto giusto. Il livello dell’acqua si fermerà, e tenendo il rubinetto aperto raggiungerà il livello ideale.

Fermatevi un attimo.  

Immaginate ora che la vasca sia una persona, una persona che amate, oppure una vostra paziente se siete un medico.

Immaginate che l’acqua sia il suo sangue e che il buco da cui fuoriesce l’acqua sia la lesione che provoca l’emorragia.

Immaginate che il rubinetto aperto siano le trasfusioni e i farmaci che potrebbero mantenere il livello di sangue adeguato a far funzionare il suo cuore.

Immaginate che il tappo siano i chirurghi che fermano l’emorragia.

Lo avete immaginato?

E ora rispondete a questa domanda:

Prima di trovare e mettere  il tappo, voi cosa fareste?

NULLA ACCADE PER CASO (con audio)

In una storia ben scritta nulla accade per caso. Può capitare, infatti, che all’inizio il protagonista usi una semplice penna per scarabocchiare qualcosa e questo forse per noi che ascoltiamo la storia, in quel momento, è qualcosa di insignificante, a cui non prestiamo quasi attenzione.

Poi, però, verso la fine della storia, scopriamo che il drago che lo tormentava, viene sconfitto proprio grazie a quella penna che per noi non aveva avuto alcuna importanza.

Molto spesso nella vita, proprio come in una storia ben scritta, ogni singolo evento accade per un motivo. Nulla accade per caso anche se, nel momento in cui avviene, forse non ne capiamo la ragione.

Potrebbe trattarsi di un film in cui qualcuno muore di parto, oppure di un incontro casuale con un “eretico” che nota i miei scarabocchi, oppure ancora un libro aperto a caso su una storia che ci sarà utile in un altro momento.

Guardandoci indietro, tutto può assumere significato, persino una morte tragica, come la tua, dolce amore mio, anche se ancora non possiamo capirne la ragione. Forse la nostra vita è davvero come una storia ben scritta, in cui a volte succedono delle cose che in quel momento non possiamo umanamente spiegare, ma che in futuro potrebbero acquistare tanto significato.

Nell’audio 26 (Extra 05) un adattamento di ciò che ho detto al VI raduno delle imprese eretiche (18-06-2017)


UN ATTIMO DI RIFLESSIONE (con audio)

Tanti anni fa (più o meno tra il 1999 e il 2001), quando ancora non esisteva Facebook, mi arrivò via email questo testo. Era una “catena di Sant’Antonio”.

Non so perché, ma il testo mi colpì così tanto che lo volli conservare. Anni dopo lo lessi a voce alta anche a te.

A volte io e te siamo riusciti a rendere speciali i nostri giorni, altre volte no, per questo oggi mi va di rileggere queste parole di cui non conosco l’autore, ma che a quel tempo intitolai: Un Attimo di Riflessione.