PROROGATE LE INDAGINI PER LA MORTE DI TIZIANA LOMBARDO

Nei giorni scorsi è stata notificata a me e alle altre persone offese (i parenti stretti) la proroga delle indagini preliminari nei confronti dei dieci indagati per il reato previsto e punito dagli articoli 110 e 589 del Codice Penale – concorso in omicidio colposo – in cui la vittima è identificata in Tiziana Lombardo, mia moglie.

La Procura infatti ritiene opportuno svolgere ulteriore attività d’indagine al fine di verificare l’esistenza dei presupposti per sostenere l’accusa in giudizio.

Ciò significa che bisognerà attendere ancora per sapere quali posizioni, tra quelle dei dieci indagati, potrebbero essere archiviate e chi invece sarà rinviato a giudizio. 

5 ottobre 2017

NULLA ACCADE PER CASO (con audio)

In una storia ben scritta nulla accade per caso. Può capitare, infatti, che all’inizio il protagonista usi una semplice penna per scarabocchiare qualcosa e questo forse per noi che ascoltiamo la storia, in quel momento, è qualcosa di insignificante, a cui non prestiamo quasi attenzione.

Poi, però, verso la fine della storia, scopriamo che il drago che lo tormentava, viene sconfitto proprio grazie a quella penna che per noi non aveva avuto alcuna importanza.

Molto spesso nella vita, proprio come in una storia ben scritta, ogni singolo evento accade per un motivo. Nulla accade per caso anche se, nel momento in cui avviene, forse non ne capiamo la ragione.

Potrebbe trattarsi di un film in cui qualcuno muore di parto, oppure di un incontro casuale con un “eretico” che nota i miei scarabocchi, oppure ancora un libro aperto a caso su una storia che ci sarà utile in un altro momento.

Guardandoci indietro, tutto può assumere significato, persino una morte tragica, come la tua, dolce amore mio, anche se ancora non possiamo capirne la ragione. Forse la nostra vita è davvero come una storia ben scritta, in cui a volte succedono delle cose che in quel momento non possiamo umanamente spiegare, ma che in futuro potrebbero acquistare tanto significato.

Nell’audio 26 (Extra 05) un adattamento di ciò che ho detto al VI raduno delle imprese eretiche (18-06-2017)


SE LI AMI NON MUOIONO MAI (con audio)

Tre finiti, tanti cominciati, da quando non ci sei più. Li leggo quando c’è silenzio in casa, forse di sera, quando tutti stanno già dormendo o di mattina quando gli altri si stanno per svegliare.

Mi ricordo di averli in libreria, acquistati senza mai averli sfogliati perché prima o poi li avrei letti o perché in quel momento avrei potuto comprarli e forse dopo non lo avrei fatto.

Tra questi ho trovato un libro in cui Giulio Cesare Giacobbe, che è anche uno psicoterapeuta, racconta di come abbia affrontato la prematura scomparsa del figlio ventisettenne: continuando ad amarlo, a parlargli e a portarlo con sé. Perché se li ami non muoiono mai.

Allora penso che parlandoti, a modo mio, cioè , mettendo i miei pensieri per iscritto, affinché i nostri figli li leggano quando sarà il momento giusto per loro,  posso continuare a farti vivere ancora, a non lasciarti morire come quel giorno.  E voglio sperare che negli ultimi istanti della tua vita terrena, dopo averti detto che ti lasciavo in buone mani,  tu sia riuscita ad allontanare i sentimenti di paura e di rabbia e abbia potuto mettere al centro solo l’amore, il tuo amore per noi e quello di chi ti ha amato e continua ad amarti, permettendoti di non morire mai.

Continua nell’audio 25 (Extra 04) 

PUBBLICATO IL LIBRO CHE FA LUCE SULLA MORTE DI TIZIANA LOMBARDO

Scheda (pdf)Comunicato (pdf)Video (Youtube)

A tre mesi dai tragici eventi che potrebbero aver causato la morte della giovane mamma, viene pubblicato, per la Meligrana Editore, il libro dal titolo “Tiziana: Amore che genera Amore”, scritto a quattro mani da Tiziana Lombardo e Antonio Libertino.

Come è ormai tristemente noto, in realtà, la vita di Tiziana Lombardo si è spenta presso l’ospedale di Vibo Valentia il 5 gennaio del 2017: la donna non ne è mai uscita, se non da morta, due giorni dopo aver dato alla luce la sua splendida secondogenita.

Nei giorni successivi a questo tragico evento, il marito ha cominciato a scriverle, a disegnare, a raccontarle storie, come in un colloquio tra vivi e defunti che fa bene alla memoria di chi è passato oltre, all’anima di chi è rimasto e ai cuori di quanti vorranno accostarsi alla lettura.

Riprese gentilmente offerte da Salvatore Accorinti

Come scrive Annalisa Di Muzio, psicologa e psicoterapeuta, nella presentazione del libro, si tratta di «una di quelle rare occasioni in cui c’è spazio per tutti i sentimenti umani: la gioia insieme al dolore, il senso di incredulità e di impotenza, la compassione, la forza, la bellezza, la speranza, il coraggio, l’amore».

Dopo un capitolo intitolato “La nostra storia”, in cui vengono narrati dettagli inediti su ciò di cui Antonio è stato, suo malgrado, testimone diretto, il libro si compone di una sezione ampiamente illustrata, con acquerelli realizzati dall’unico dei due autori rimasto ancora in vita, e tante foto, tra cui alcune scattate dalla stessa Tiziana.

Il tutto è arricchito da una vasta sezione multimediale, disponibile online, con le video interviste rilasciate da Antonio e dal suo avvocato Francesco Ruffa, e oltre un’ora di storie e lettere, con una canzone creata appositamente per Tiziana da Nicola Lico, che ha perso anch’egli di recente la sua amata. Il testo è anche impreziosito da una conclusione scritta dallo scrittore e giornalista Alessandro Stella.

«Questo libro – aggiunge Annalisa di Muzio – che onora la memoria di Tiziana, di ciò che lei è stata e di ciò che continua a essere in un’altra dimensione, racconta con disarmante semplicità il coraggio di un piccolo grande uomo nell’affrontare il dolore, traendo forza da tutto ciò che Tiziana (e la loro vita insieme) gli ha donato e non da ciò che ha perso con la sua scomparsa. Dalle parole di Antonio emerge un grande senso della realtà nel perseguire la verità senza mai lasciarsi sopraffare dalla rabbia, senza mai abbandonarsi all’autocommiserazione, lasciandosi guidare dal suo grande Amore che vince su tutto. Sembra facile ma non lo è».

Il libro è già disponibile (o in arrivo) nelle migliori librerie e online, in formato cartaceo ed eBook. Maggiori informazioni e un’anteprima sono disponibili su www.tizianalombardo.it/libro.

Scheda (pdf)Comunicato (pdf)Video (Youtube)

LA MEDITAZIONE

Poco dopo esserci sposati, ti ho detto che avevo cominciato a fare alcuni esercizi che mi permettevano di sentirmi bene e di essere molto sereno anche in situazioni di grande stress. Ti ho incuriosita e hai voluto cominciare a farli insieme a me. Era un bellissimo momento, di grande connessione, tant’è che a volte riuscivo quasi a leggerti nella mente e lo stesso accadeva a te con me.

Lo abbiamo portato avanti a lungo, quel momento, almeno fino alla nascita di Pasquale, quando poi le tue priorità sono giustamente cambiate. Io, invece, ho continuato a fare quegli esercizi, modificandoli, adattandoli alle mie esigenze, continuando a imparare da me stesso, giorno dopo giorno.

Sono gli stessi esercizi che ho fatto piangendo a dirotto all’alba delle mattine successive alla tua morte, quelli che mi hanno fatto sentire già un pelino più bene. Continuo a farli, per aiutarmi e per aiutarci a vivere bene, nonostante tu non sia più fisicamente accanto a noi.

UN ATTIMO DI RIFLESSIONE (con audio)

Tanti anni fa (più o meno tra il 1999 e il 2001), quando ancora non esisteva Facebook, mi arrivò via email questo testo. Era una “catena di Sant’Antonio”.

Non so perché, ma il testo mi colpì così tanto che lo volli conservare. Anni dopo lo lessi a voce alta anche a te.

A volte io e te siamo riusciti a rendere speciali i nostri giorni, altre volte no, per questo oggi mi va di rileggere queste parole di cui non conosco l’autore, ma che a quel tempo intitolai: Un Attimo di Riflessione.