LA POLITICA (con video)

Non ricordo molto di quella materia studiata tanti anni fa all’università. C’è una cosa che però mi è rimasta impressa e che ricorderò sempre per come era scritta a chiare lettere. Il senso era questo: “L’unico obiettivo del politico è quello di farsi rieleggere, non quello di realizzare il bene della collettività”.

Non parlavamo molto di politica tu e io, se non per ricordare quel parente che tu non avevi nemmeno conosciuto nei tanti anni che avevamo già trascorso insieme, ma che era venuto in campagna elettorale a chiederci il voto per sua moglie.

Di una cosa eravamo certi, però. Che nessuno dei due si sarebbe mai occupato di politica. Almeno non di quel tipo di politica, quella che in quel libro vedeva come fine ultimo solo quello di fare i propri interessi.

Ecco perché, quando mi è stato proposto, ero restio a partecipare attivamente a quel seminario squisitamente politico. Mi sono preso il mio tempo, ho osservato, ho valutato e alla fine ho deciso di moderarlo, a modo mio, nel modo più imparziale possibile.

Spero che tu, dal posto in cui ti trovi, sia stata orgogliosa dell’uomo che ti porta ancora nel suo cuore e che fa ogni giorno del suo meglio per svolgere il compito principale che si sente affidato, quello di vivere una vita degna di essere vissuta e soprattutto di permettere che i nostri figli possano fare altrettanto, nonostante la tua assenza.  

E auguro a chiunque sia stato eletto in Parlamento di smentire quello che c’era scritto su quel libro a proposito dei politici. 

La mia sintesi dell’intervento del professor Guzzi al minuto 51’10 – Parole Guerriere a Tropea il 15/02/2018

La mia conclusione con la parabola dell’aquila al minuto 84’30.