FLUIRE

Ci sono delle cose che non potremo mai più fare insieme: tu, io e i nostri figli.

Ad esempio, non potrò portare te e i nostri due figli a fare quei piccolissimi viaggi senza troppi fronzoli che una volta ogni tanto – raramente, a dirla tutta – ci permettevamo di fare; così come non potremo avere la tua presenza tangibile in tutte le piccole e grandi occasioni che la vita ancora ci riserverà.

Io non potrò portare te, se non nel cuore, ma posso ancora fare del mio meglio perché, anche quando i nostri figli e io faremo delle cose più o meno speciali, loro due possano sentire accuditi e organizzati come se tu fossi al nostro fianco.

Non posso cambiare il passato. Posso onorarlo ancora, certo, come ho fatto anche in questi intensi mesi del 2019, ma è il presente che voglio vivere, persino quando prendo decisioni che agli altri – dall’esterno – potrebbero sembrare facili da prendere, ma dalle quali dipende il futuro, mio e dei nostri figli.

E allora continuo a muovermi in questo continuo fluire e in questo continuo cambiare che è la vita…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *