IN PIAZZA A TROPEA

Una piazza del centro storico di Tropea, un tavolino coperto dei nostri libri per continuare a far vivere la nostra storia, a farla ricordare a chi vorrebbe dimenticarla e a farla conoscere a chi ancora non la conosce. Questo e tanto altro è quello che ieri sera l’Associazione Libertas mi ha permesso di vivere in compagnia di altri autori calabresi nelle piazze più belle della perla della Calabria.

Ho conosciuto delle persone che mi hanno dimostrato il loro modo di onorarti e altre che volevano sapere qualcosa a cui non potevo ancora rispondere, ma che presto si saprà.

Ho rivisto delle persone che ti conoscevano e che ancora non sapevano che eri passata oltre. Ci siamo abbracciati e ci siamo dati forza.

Ho trascorso del tempo insieme ad Alessandro Stella, il caro amico che ha scritto la conclusione del nostro libro, chiacchierando e  passando una serata diversa.

Ho riso quando ho riabbracciato Massimiliano Capalbo, l’imprenditore eretico che ha voluto dedicare a noi due il libro che tutti noi calabresi dovremmo leggere, perché siamo proprio “fatti a viver di turismo” e ancora non ce ne rendiamo conto.

Così come a volte non ci rendiamo conto che la vita è fatta anche di questi momenti, di queste occasioni da cogliere, di cui possiamo solo essere grati. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *