L’UOMO NON OSI SEPARARE CIÒ CHE DIO UNISCE (con audio)

Ci sono alcune cose che si devono fare con grande convinzione. Per me mostrare l’entusiasmo di andare incontro a una vita insieme è una di queste. Non ho mai avuto dubbi sul fatto che io e te saremmo stati insieme, come marito e moglie e come genitori di splendidi figli.

Chissà quante risate ti sarai fatta da lassù, quando hai visto che, poco tempo fa, proprio di fronte a me c’era una bella coppia con un bambino di un anno e mezzo circa. L’emozione di sentire uscire dalla mia bocca quelle stesse parole, in inglese stavolta, che padre Michele aveva pronunciato per noi più o meno otto anni prima, è stata forte, ma per quei pochi minuti  in cui sulla spiaggia di Tropea ho celebrato l’unione simbolica di una nuova famiglia, come prete onorario posso dire di essermela cavata.

Ho voluto mettere su carta quella scena e mentre lo facevo ho sentito il forte desiderio di riguardare, e rivivere, il momento in cui io e te abbiamo pronunciato quel fatidico “sì” e persino il caro padre Michele ha interrotto la celebrazione per  far notare ai presenti l’estrema convinzione con cui ho espresso la mia volontà di stare insieme a te, di amarti e onorarti per tutta la mia vita. Ho pianto, ma ho anche riso di gusto, nel rivedermi, nel rivederci, in quel momento speciale.

Nell’audio 27 (Extra 06) il “sì” più convinto della mia vita

 

4 risposte a “L’UOMO NON OSI SEPARARE CIÒ CHE DIO UNISCE (con audio)”

  1. Dino Bertollini ha detto:

    Ciao Antonio,sono stato tuo ospite solo per una notte nella tua stupenda struttura ed avevo intenzione di tornare a settembre per salutarti perchè mi aveva colpito la tua persona,il tuo amore per il lavoro che svolgi,il tuo calore umano,l’alto senso dell’ospitalità,la tua grande cultura.Ma ho appreso la tragica notizia e sono rimasto allibito,costernato,addolorato anche se non ho avuto la possibilità di conoscere la tua adorata Tiziana e comprendo il tuo grande dolore per la perdita della tua splendida compagna.Altre parole sono futili ed inutili,resta il grande vuoto,resta la rabbia per aver perso una persona così cara per le deficienze di un ospedale che non è nuovo ad espisodi del genere.Non mi resta che abbracciarti affettuosamente sicuro che troverai la forza per andare avanti rispettando quelle che erano i progetti della tua cara Tiziana.
    Dino Bertollini

    1. Tiziana & Antonio ha detto:

      Grazie, Dino. Un abbraccio grande.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *