LA NOSTRA CANZONE

Ho scritto queste righe nel giorno di Pasqua:  giorno di Resurrezione, anche e soprattutto di chi se n’è andato troppo presto.

Era da tanto che non ascoltavo quella canzone, eppure, stamattina alla radio, mentre ero in macchina con Pasquale, le sue note e le sue parole mi hanno fatto ripensare a quando, per sorprenderti ancora una volta, ho voluto fartela trovare nello stereo di casa, quando, appena sposati, ti ho fatta entrare, portandoti in braccio, nella tua nuova casa.

L’ho detto subito a Pasquale, che quella era la nostra canzone, quella che ascoltavamo spesso alla radio nei nostri primi tempi insieme, e gliene ho tradotto un bel pezzo, mentre lui ascoltava curioso.

Grazie, dolce amore mio, per avermi voluto dare un altro segno della tua costante presenza. Ti amo tanto.

La canzone e i testi della stessa sono copyright degli aventi diritto.

Testo della canzone, con traduzione in italiano (Link esterno)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *