IL LATTE

«Adesso che non c’è più la mamma il latte non potrò berlo mai più!» Il suo alimento preferito, seguito a ruota dalla carne grigia, glielo dava solo la sua dolce mamma, abbracciandolo e coccolandolo, perciò, con chi mai avrebbe potuto berlo ancora?

Quella del latte è stata una delle prime questioni che ho dovuto affrontare dopo avergli dato, soffrendo enormemente, quella triste notizia. Sono state tante le domande e le affermazioni categoriche a cui ho dovuto rispondere proprio in quel momento in cui la nostra vita sembrava aver toccato il fondo più profondo.

Ad alcune non avrei mai voluto rispondere, ma ho trovato la forza di farlo, con tutto l’amore di cui sono capace. Quando, due giorni dopo, Pasquale ha ricominciato a berlo, facendosi coccolare da me, convinto anche da quel piccolo premio che gli avevo promesso, sono stato così felice che mi sono allontanato e ho pianto di nuovo, stavolta per la gioia di quel piccolo successo.

Oggi puoi essere davvero orgogliosa di lui, moglie mia, perché abbiamo fatto un altro piccolo passo. Il furbacchione, allettato dal premio promesso dallo zio, ha cominciato a berlo da solo! Potrà volerci del tempo, ma ce la faremo, un passo alla volta…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *