DOLCISSIMO AMORE MIO (con audio)

Faceva un freddo che non ci ricordavamo da tanto, ma di sicuro non così gelido come le lame che accertavano la lacerazione della tua milza e la lesione di un tuo vaso – purtroppo non uno di quelli di terracotta in cui tenevi le tue amate piante. Mi sono appartato per un po’ e ho cominciato a scrivere quelle parole che sono venute fuori così, di getto, senza pensarci.

Pensavo di lasciarle solo per te, dentro la tua bara, nel libro che avevo dedicato al tuo caro padre. Poi i tuoi cugini mi hanno chiesto se potevano leggere qualcosa in tuo onore in chiesa, al tuo funerale, e io ho cambiato idea.

Grazie a due carissimi amici, quel testo, di cui esisteva una sola copia e volevo che restasse accanto a te, è stato fotocopiato in modo che io lo leggessi alla fine di quell’interminabile funzione, in quel gelido sagrato, lo stesso che anni prima, in quel caldo ottobre, ci aveva visti sposare.

E ora lo rileggo un’altra volta, a voce alta, affinché tanti altri possano ascoltarlo…

Audio 01


Dolcissimo Amore Mio,

la tua presenza è in ogni cosa che mi circonda e ti sento nei nostri figli, dei doni speciali di cui mi hai reso orgoglioso. Sono tante le cose che vorrei averti detto ma, in ogni caso, so che potrò dirtele rivolgendomi a te ogni volta che mi sentirò di farlo. Ho sempre saputo dal primo momento che saresti stata tu la donna della mia vita, dal primo giorno, quello del toner, quando mi sono innamorato di te, quando ho “visto” che ti avrei sposata, quando ti ho detto di dire a tuo fratello Francesco che ero il padre dei tuoi figli, quando ti dicevo “però cu ‘sta figghiola mi trovu troppu bonu”, e in tutti i momenti che mi hai donato in questi quasi dieci anni da quando ci siamo conosciuti.

Il dipinto che ho realizzato partendo dalla foto di Tiziana in abito da sposa.

Vieni a trovarmi nei miei sogni ogni volta che vuoi, e fammi ricordare di averti sognata. Continua a mandarmi dei segni attraverso i nostri figli. Te ne sarò grato, così come ti sono grato per ogni singolo momento, anche quando a volte eri troppo precisa, perché io ti amo come eri, come sei, come sarai e ti chiedo perdono per tutte le volte in cui non sono riuscito a dimostrartelo con le attenzioni che ti meritavi.

Ti amo tanto.

Tuo, Antonio.

 

Foto di Tiziana in abito da sposa: Tony Milidoni

 

Una risposta a “DOLCISSIMO AMORE MIO (con audio)”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *